Estate di San Martino 2018

L’ESTATE DI SAN MARTINO 2018

XXIII^ PREMIO CITTÀ DI SAN MINIATO AL TEATRO AMATORIALE
 Sala  Congressi – Hotel San Miniato
(29 Ottobre – 4 Novembre)

 

Estate di San Martino 2018
Estate di San Martino 2018

Lunedì 29 ottobre con “La ragazza dello swing” della Compagnia teatrale Hystrio;
Martedì 30 ottobre con “La vedova in nero” della Compagnia I Pinguini;
Mercoledì 31 ottobre con “La commedia di Candido” della Compagnia Gruppo d’Arte Drammatica; Giovedì 1 novembre con “Colpi di scena” del Centro di Teatro Internazionale;
Venerdì 2 novembre con “Acre odore di juta” della Compagnia degli Evasi;
Sabato 3 novembre con “Ai ferri corti nel parco” della Compagnia Teatrale Bretelle Lasche;
Domenica 4 novembre con “Nel nome del padre” della Compagnia Teatrale La Corte dei Folli.

I Vincitori:

  • Primo premio allo spettacolo “Acre odore di juta”
  • Premio gradimento del pubblico “Ai ferri corti nel parco”
  • Premio scenografia “La vedova in nero”
  • Premio al miglior attore non protagonista “Colpi di scena” l’inserviente, il ragazzo!
  • Premio speciale “La ragazza dello swing”

INGRESSO GRATUITO

Inizio spettacoli Ore 21.30

Programma completo – Estate di San Martino 2018


LA RAGAZZA DELLO SWING
LA RAGAZZA DELLO SWING

Lunedì 29 Ottobre

 LA RAGAZZA DELLO SWING

 di F. Meini

  Compagnia  Teatrale  “Hystrio“- Capannoli – Pisa

Regia: Fabrizio Meini

Compagnia segnalata dalla U.I.L.T. (Unione Italiana Libero Teatro) – Toscana

La vicenda si svolge alla fine del secolo scorso. Rosa ha 78 anni. È originaria di un paese della provincia pisana. Nel 1944 Rosa emigra  con la sua famiglia per sfuggire agli orrori della guerra,  nel tentativo di crearsi una nuova vita altrove. Dopo più di 50 anni Rosa tornerà, per la prima volta e per un solo giorno, a “casa sua”, nel “luogo dell’anima”, dove e’ anche nata l’unica  storia d’amore della sua vita. Pensieri e  ricordi, intimità e brandelli di memoria, riaffiorano alla mente di Rosa: una storia di persone semplici, di vite vissute e di un amore mai sopito, nato tra la miseria della povera gente, tra la musica americana ascoltata clandestinamente alla radio tra la prepotenza fascista e gli ideali della lotta partigiana.


LA VEDOVA IN NERO
LA VEDOVA IN NERO

Martedì 30 Ottobre

 LA  VEDOVA IN NERO

di  P. Venè

 Compagnia Teatrale  “I Pinguini”- Firenze

Regia: Pietro Venè

Compagnia segnalata dalla F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatoriale) – Toscana

Lo spettacolo nasce dall’idea di omaggiare il cinema muto: in uno “strano”  mondo, in bianco e nero, espresso da una drammaturgia semplice ed  intuitiva, non si useranno  parole, ma  solo una  sottolineatura musicale dal vivo che accompagnerà le azione degli attori. L’atmosfera e i moduli comunicativi sono  in stile cinematografico, tipici di quegli anni, quasi mai usati a teatro: uno spettacolo muto, unico nel genere e nella tipologia. La storia é ambientato nell’America degli anni ’20:  un giovane innamorato, una facoltosa vedova, un fidato maggiordomo  ed altri personaggi intriganti agiscono  in una commedia brillante  condita con elementi thriller, colpi di scena, ma anche romanticismo e amore.


LA COMMEDIA DI CANDIDO
LA COMMEDIA DI CANDIDO

Mercoledì 31 Ottobre

 LA COMMEDIA  DI CANDIDO

 di S. Massini

Compagnia Teatrale “Guppo d’Arte Drammatica” –  Città di Pistoia

Regia: Enrico Melosi

 Compagnia segnalata dalla “Vetrina teatro” di Castelfranco di Sotto – Pisa

Una rocambolesca commedia in costume, ambientata nel settecento. Protagonista Augustine, una donna formidabile in quanto a trovate, travestimenti, invenzioni che finisce dentro una storia di cui fanno parte grandi pensatori: D’ Alambert, Diderot, Roussau,Voltaire. Quest’ultimo sta scrivendo il Candido, un libro satirico e pungente in cui  l’autore critica e deride  i potenti del suo tempo. Si alternano servi e camerieri di ricordo goldoniano, coinvolti ed estrapolati dalla loro primaria funzione per assumerne invece una di tutto valore ai fini dello svolgersi dei fatti. Compaiono mogli, amanti che, a turno, difendendo i loro compagni filosofi, ci raccontano il quotidiano svolgersi delle reciproche esistenze, attraverso un susseguirsi di vicende originali, con colloqui e battute divertenti e riflessioni su temi ancora attuali.


COLPI DI SCENA
COLPI DI SCENA

Giovedì 1 Novembre

COLPI DI  SCENA

 da M. Mithois

“Centro di Teatro Internazionale”- Firenze

Regia: Olga Melnik

Compagnia segnalata dal T.A.I. (Teatro Amatoriale Italiano) -Toscana

Una commedia sugli attori e la loro difficile arte del cambiamento e del gioco. Va in scena la Fedra di Racine: dietro le quinte, gli attori si spogliano degli abiti tragici per recitare una commedia degli equivoci in cui ridefiniscono le coordinate di un volubile quartetto amoroso. Per spogliarsi ancora una volta e un’altra ancora…Una prova di “Teatro nel teatro” nella quale ci si sofferma sul mondo degli attori, del compromesso, del colpo di scena. In un incrocio di storie e tradimenti, metamorfosi e sorprese, i quattro personaggi con la complicità dell’autore (e non solo) allargano progressivamente il magico cerchio teatrale fino ad inglobarvi la regista, il tecnico delle luci, il pubblico, in un gioco senza fine come nello stile dell’happening inglese.


ACRE ODORE DI JUTA
ACRE ODORE DI JUTA

Venerdì 2 Novembre

ACRE ODORE DI JUTA

 di M. Balma

Compagnia Degli Evasi – Castelnuovo Magra – La Spezia

Regia:  Vanessa  Leonini – Mafalda  Garozzo

Compagnia segnalata dal Festival Nazionale “ Deviazioni recitative”- Formia – Latina

L’opera parla con la voce delle donne, delle operaie che, sin da bambine, sono diventate lo spirito narrante ed insieme il simbolo più forte della filanda di Fossamastra. La scena si anima quando, in mezzo alle macerie e ai detriti abbandonati  dello Jutificio, compaiono le ombre di chi è rimasto lì nell’attesa che il ricordo delle donne della filanda venga riportato alla luce ed onorato come merita. In un flusso continuo di movimenti la memoria che riaffiora trasforma i corpi in immagini quasi oniriche: ora di persone, ora di epoche storiche, ora di parti di un telaio. La voce di una sola donna si moltiplica quindi in quella di tutte le donne, diventando una fitta trama di narrazioni, storie e vicende accadute in un arco temporale di più di mezzo secolo, dai primi del ‘900 fino agli anni ’70.


AI FERRI CORTI NEL PARCO
AI FERRI CORTI NEL PARCO

Sabato 3 Novembre

AI FERRI CORTI NEL PARCO

 di M. Firpo – L. Portunato – A.Michielin

 Compagnia  Teatrale “Bretelle Lasche” – Belluno

Regia: Chiara Becchimanzi

Compagnia segnalata dal Festival Nazionale”Stella d’Oro” – Allerona – Terni

Quattro personaggi e la loro umanità. Quattro genitori: le loro convinzioni, le loro fissazioni. Quattro mondi da scoprire pian piano, grazie all’interazione tra i diversi caratteri, che “reagiscono” tra loro a catena, in virtù di un meccanismo  innescato dalla vicenda, pretestuosa, ma non troppo. I personaggi sono innanzitutto maschere sociali, schiave  elle convenzioni e di cio’ che ci si aspetta da ciascuno di loro.Tuttavia, lentamente, inesorabilmente, si trasformeranno sino a far emergere dal proprio io più profondo ciò che è proprio dell’istinto. In un dialogo continuo che si fa sempre più serrato e non lascia spazio a nessuna pausa, si gettano le maschere  ed emergono i veri caratteri dei quattro genitori, in una situazione liberatoria, a volte ridicola,  comica, crudele. I personaggi sempre in scena, fanno vibrare “ le corde “di pirandelliana memoria” e cio’ che uno pensa veramente dell’altro verrà alla luce, senza veli.


NEL NOME DEL PADRE
NEL NOME DEL PADRE

Domenica 4 Novembre – Ore 21,00

 NEL NOME DEL  PADRE

di L. Lunari

Compagnia Teatrale “La Corte dei Folli” – Fossano – Cuneo

Regia: Stefano Sandroni

 (Fuori concorso)

 Ore 22,30

Proclamazione dei vincitori e consegna premi

Una donna ed un uomo si ritrovano in un luogo misterioso un “non luogo” e “non tempo” che i due sono costretti a condividere con l’intento di liberarsi dal proprio drammatico passato, per approdare finalmente ad una meritata pace. I due protagonisti, figli di due famosi uomini politici, di contrapposte posizioni ideologiche, provengono da mondi profondamente diversi.  Lei è figlia di un diplomatico capitalista, vero e proprio protagonista del mondo del potere e del danaro, lui e’ figlio di un leader comunista, perseguitato politico. Entrambi i figli sono rimasti irrimediabilmente schiacciati dalla personalità e dalle ambizioni pur così diverse dei loro padri, pagando un prezzo durissimo. I due personaggi si svelano gradualmente attraverso un dialogo intenso in un luogo non ben precisato dove si incontrano, quasi una sala d’attesa verso un ipotetico aldilà.


Premio alla Compagnia “Città di San Miniato al Teatro Amatoriale”- 23^ Edizione  (Offerto dal Comune di San Miniato

Premio all’Attore – 23° Edizione – (Offerto dal Gruppo Teatrale “Four Red Roses)

Premio alla Regia – 23° Edizione – (Offerto dal Teatro Verdi di Pisa)

Premio Gradimento del Pubblico – 21° Edizione – (Offerto dalla Pro Loco di San Miniato)

Premio all’Attore non protagonista – 19° Edizione – (Offerto dall’Istituto Dramma Popolare di San Miniato)

Premio alla Scenografia – 11° Edizione  (Offerto dal Quotidiano “Il Tirreno”)

Premio Speciale della giuria – 8° Edizione – (Offerto dalla Fondazione San Miniato Promozione)

INGRESSO GRATUITO

Rassegna stampa

Estate di San Martino 2018
Estate di San Martino 2018

 

L’Estate di San Martino 23° edizione, l’attesa rassegna di teatro amatoriale (29 ottobre-4 novembre) organizzata dal gruppo teatrale “Four Red Roses” di Castelfranco di Sotto, dal Comune di San Miniato e dalla Fondazione San Miniato Promozione che, dal 1996, offrono gratuitamente spettacoli di grande livello. A presentarla questa mattina in Comune a San Miniato sono stati l’assessore alla cultura Chiara Rossi, il sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti, Lucia Pucci del gruppo Four Red Roses.

Estate di San Martino 2018
Estate di San Martino 2018

Sette appuntamenti che vanno a completare un cartellone ricco e variegato, inserito nel programma della Rete Intesa Teatro Amatoriale, la rete costituita dai vari Comuni della provincia di Pisa, che ha come ente capofila il Comune di Castelfranco di Sotto, che quest’anno assegnerà il XXIII Premio “Città di San Miniato”.


Parlano di noi

http://www.sanminiatopromozione.it/en/estate-di-san-martino

http://www.ilcuoioindiretta.it/san-miniato/item/62482-estate-di-san-martino-teatro-amatoriale-a-san-miniato.html

http://www.centopercentoeventi.com/articolo-15667-san-miniato-rassegna-di-teatro-amatoriale-estate-di-san-martino-pisa

http://www.ilcuoioindiretta.it/san-miniato/item/62965-estate-di-san-martino-stagione-di-teatro-da-premi.html

 

Estate di San Martino è teatro per tutti, 7 appuntamenti gratuiti

Rimani aggiornato seguici su Facebook: https://www.facebook.com/estatedisanmartinosanminiato/

Facebook Comments